Crea sito

Alla Clinica Mangiagalli un luogo d’incontro ‘su misura’ per mamme e bambini

   Un nuovo ambiente a misura di mamma e bebè. E’ stato inaugurato oggi alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano il nuovo salottino del Puerperio, un luogo accogliente e luminoso per accogliere le neomamme e i loro bimbi durante le ‘passeggiate’ fuori dalla stanza di degenza, dove incontrare i nonni o trascorrere qualche momento insieme al fratellino o alla sorellina maggiore.

   La sistemazione di quest’area, al secondo piano della Clinica Mangiagalli, è stata resa possibile grazie a una donazione della Fondazione Visitatrici per la Maternità Ada Bolchini dell’Acqua onlus, un’associazione di volontariato che da quasi un secolo si prende cura delle mamme e dei bambini ricoverati in Mangiagalli.

   La raccolta fondi era partita nell’ottobre scorso, quando era stata organizzata l’iniziativa ‘Scalciamo Insieme’, una partita di calcio benefica tra la Nazionale Artisti TV e una rappresentativa del Policlinico insieme al Circolo ricreativo aziendale (Cral) Mangiagalli: medici, infermieri, operatori sanitari, personale amministrativo, guidati dal presidente del Policlinico Marco Giachetti e dall’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera, si erano scontrati amichevolmente per una nobile causa. ll ricavato è stato interamente devoluto alla Fondazione Bolchini per l’acquisto e la donazione dei mobili e degli arredi del Puerperio.

   “E’ un’altra azione che ho fortemente voluto e sostenuto per continuare a umanizzare i reparti del nostro Ospedale – spiega il presidente Giachetti – dall’inizio del mio mandato mi sono impegnato per dare ai nostri pazienti ambienti più funzionali e accoglienti in cui trascorrere qualche minuto oppure qualche ora durante l’attesa o per incontrare i propri cari. Credo fortemente che l’esperienza all’interno dell’Ospedale, pur in condizioni spesso di sofferenza e malattia, possa essere percepita in modo migliore se forniamo agli utenti un ambiente più accogliente e caldo”.

   “La nostra nuova e luminosa Sala Nella, dedicata alla memoria di Nella Bolchini Bompani, sarà un luogo d’incontro per le neomamme – spiega Francesco Poschi Meuron, presidente della Fondazione Visitatrici per la Maternità onlus – uno spazio per confrontarsi sui dubbi, le difficoltà, le gioie della maternità, un luogo d’incontro in cui il nuovo nato possa incontrare le proprie famiglie, uno spazio dove anche i fratellini e le sorelline maggiori possano sentirsi a loro agio e coccolati, intrattenendosi con giochi e attività ludiche”.

   Nella Bolchini Bompani è scomparsa nel 2016 a 101 anni e mezzo. “Era figlia di Ada Bolchini Dell’Acqua, fondatrice della Commissione Visitatrici per la Maternità – spiega l’associazione – e benefattrice operosa e infaticabile dell’ospedale. Nella, ancora bambina, seguiva la mamma che è stata pioniera, insieme a molte signore milanesi, nell’opera del volontariato. Quando è cresciuta ha raccolto il testimone dalla madre, grazie anche alla eccezionale generosità di Anna Bonomi e molte altre straordinarie signore di questa storica missione”. La Fondazione Visitatrici per la Maternità, già Commissione Visitatrici per la Maternità, è nata nel 1924 su impulso di Luigi Mangiagalli “per fornire un valido supporto umano, economico, organizzativo e relazionale alle ragazze madri, operando in stretta collaborazione col personale medico, paramedico e con le assistenti sociali. L’opera delle Visitatrici volontarie, sempre fedele ai principi fondanti, ha saputo seguire l’evoluzione delle problematiche che coinvolgono le donne nel delicato momento della gestazione, del parto e del puerperio, e questa attività ancora oggi continua garantendo un solido ponte con il passato e fornendo progetti di sostegno concreto”. Oltre a distribuire gratuitamente per mamme in difficoltà, generi prioritari per i bambini fino a 6 mesi come latte in polvere, pannolini e corredini, nel 2013 ha fondato Casa Costanza, una struttura di accoglienza in grado di ospitare gratuitamente fino a 10 mamme i cui bimbi si trovano ricoverati nei reparti di neonatologia delle Cliniche Mangiagalli e De Marchi del Policlinico; nel 2015 ha organizzato, in collaborazione con altre associazioni operanti sul territorio, il Galà di danza con Eleonora Abbagnato, un evento benefico il cui ricavato ha contribuito a finanziare la copertura Wi-Fi per i pazienti del Policlinico; nel 2016 ha donato un simulatore audio/video per l’addestramento agli interventi di Chirurgia pediatrica e ha portato a termine l’umanizzazione della Poli.Comfort Room nel reparto di Radiologia senologica e in quello Polichirurgico nel padiglione Alfieri, quest’ultimo grazie anche al contributo della Fondazione Delle Piane. Nel 2017, infine, ha donato una colonna laparoscopica da sala operatoria per garantire interventi mini-invasivi e tecnologicamente più avanzati con particolare riferimento a quelli effettuati sui bambini.

Powered by WPeMatico

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...