Crea sito

Endometriosi per 150 milioni di donne nel mondo. Ora in Italia controlli gratuiti per chi ne soffre

 L’endometriosi è una malattia infiammatoria cronica nella quale l’endometrio, e cioè il tessuto che normalmente riveste la parete interna dell’utero, si diffonde anche in altri organi come ovaie, tube, vagina e intestino. Questa condizione può creare dolori, disturbi nel ciclo mestruale e nei casi più gravi anche infertilità. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’endometriosi colpisce circa 150 milioni di donne in età fertile: di queste, 14 milioni sono in Europa e 3 milioni in Italia.

Nei nuovi Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) approvati dal Ministero della Salute l’endometriosi è ora riconosciuta come una patologia cronica e invalidante per la quale le pazienti potranno usufruire dell’esenzione di alcune prestazioni specialistiche di controllo (eseguite in genere ogni 6 mesi) e delle ecografie necessarie, come quella dell’addome superiore e inferiore, quella transvaginale o transrettale.

“Per avere diritto all’esenzione per queste prestazioni – spiega Annalisa Frassineti, presidente dell’Associazione Progetto Endometriosi – bisogna chiedere al medico specialista un foglio che attesti la stadiazione dell’endometriosi e poi recarsi presso gli uffici della Asl di competenza e fare la richiesta per il codice di esenzione. Al momento sono state inserite prestazioni gratuite per il 3° e 4° stadio della patologia in quanto, per lo Stato, sono quelli che comportano una spesa più alta per le pazienti”.
Paolo Vercellini, medico ginecologo del Policlinico di Milano e massimo esperto al mondo sul tema dell’endometriosi, spiega con parole semplici in cosa consiste la patologia, come è diagnosticata e come si cura nei centri specializzati.

di Valentina Meschia

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...