Crea sito

Latte per i prematuri: donatrici generose premiate alla Mangiagalli

La cerimonia in occasione della Giornata Internazionale del Prematuro, il 17 novembre. Primo bilancio del servizio di raccolta “Human Milk Link” apripista per l’Italia. Nel nostro Paese la raccolta copre solo un terzo del necessario

“Grazie al servizio Human Milk Link oggi raccogliamo circa 60 litri di latte umano donato ogni mese, e il dato è in crescita costante: ma sono ancora pochi per le necessità dei neonati pretermine della nostra città. Per questo dobbiamo prendere esempio da queste donatrici, in modo da poter offrire il latte materno della nostra Banca anche alle altre Terapie Intensive Neonatali.”

È nella dichiarazione del professor Fabio Mosca, direttore di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale della Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano, la sintesi di questi due primi anni di Human Milk Link, primo servizio integrato di “raccolta a domicilio del latte materno donato” attivo in Italia e patrocinato dal Comune di Milano.

Il latte materno, alimento prezioso per il neonato, è una risorsa insostituibile in una serie di situazioni e in alcune patologie: ma soprattutto è un supporto quotidiano fondamentale per i prematuri.

Presentato in anteprima a Milano all’“Expo 2015”, Human Milk Link fa il suo primo bilancio in una data significativa – il 17 novembre è la Giornata Internazionale del Prematuro – e in un luogo significativo, il Policlinico di Milano/Clinica Mangiagalli, che ha reso possibile la realizzazione di questo servizio: dopo una fase sperimentale avviata a fine 2015, la raccolta è oggi a pieno regime con un costante aumento dei ritiri a domicilio: dai 220 del 2016 ai 400 stimati del 2017.

Al di là degli aspetti vitali della raccolta, sono molti i benefici anche per le donatrici: la mamma può contare su esami gratuiti, stabilità nella produzione del latte, e consulenza gratuita a domicilio di un’ostetrica.

L’esperienza di Milano è fondamentale per lo sviluppo del progetto: i format, le procedure e le informazioni raccolte in questa fase presso le donatrici, gli operatori e il personale sanitario costituiscono infatti la base organizzativa per estendere il servizio ad altre città italiane attraverso la rete delle Banche del Latte. Tutto è predisposto per il servizio nella città di Torino.

Secondo l’indagine del Ministero della Salute realizzata quest’anno con l’AIBLUD, Associazione Banche del Latte Umano Donato, sono 37 le Banche del Latte in Italia e devono raccogliere almeno 30.000 litri di latte all’anno. Oggi siamo a 10.000 litri.

Per il Dr Guido Moro, Presidente dell’AIBLUD “C’è ancora molta strada da fare, specie in un Paese con un tasso di natalità tra i più bassi negli ultimi anni, che oggi fa del latte materno donato un bene più che mai raro e prezioso”.

Il primo bilancio di Human Milk Link sarà l’occasione per ringraziare le donatrici: a loro, venerdì 17 novembre alle ore 18 alla Mangiagalli, è stato consegnato un “Diploma di Generosità” a ricordo di un impegno che assicura, in tante situazioni difficili, questo indispensabile “alimento salvavita”.

Powered by WPeMatico

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...