Crea sito

#Nutricette: vellutata ai tre sapori

Questa ricetta privilegia la stagionalità dei prodotti ed è perfetta per tutta famiglia, dai più piccoli ai più grandi. È un esempio di piatto sano e, allo stesso tempo, gustoso il cui ingrediente principale è rappresentato da una verdura: la zucca. Promuovere abitudini alimentari salutari nel bambino è importante per favorire la scoperta di cibi e ingredienti nuovi.  Il bambino è curioso nei confronti di ciò che lo circonda e, noi adulti, seguendolo e aiutandolo nella scoperta del mondo, abbiamo il compito di stimolare il suo interesse anche nei confronti del cibo, preparando piatti equilibrati ricchi di frutta e verdura. L’offerta di diversi alimenti e sapori, fin dai primi anni di vita, è il primo passo per creare un rapporto sano con l’alimentazione e pone le basi per le abitudini corrette che il bambino manterrà per tutta la vita.


Ingredienti

  • Sedano, carote e cipolle a piacere per la preparazione del brodo vegetale
  • 300 g di zucca
  • Due patate
  • Una bustina di zafferano
  • 10 g formaggio Parmigiano
  • 10 g olio extravergine d’oliva

☕ Preparate il brodo vegetale facendo bollire le verdure che preferite. Noi lo abbiamo preparato in maniera classica, con sedano, carote e cipolle, le abbiamo lavate accuratamente, tagliate a pezzetti grossolani e fatte bollire in acqua per 1 ora e mezza.

☕ Munitevi di tagliere e casseruola e iniziate a tagliare a dadini la polpa della zucca. Sbucciate le patate e tagliatele a pezzetti.

☕ Scaldate una pentola e aggiungete a poco a poco il brodo vegetale caldo e i dadini di zucca e patate, fino a quando non si saranno ammorbidite e la loro consistenza sarà simile a una purea.

☕ Tenete da parte un po’ d’acqua calda in cui stemperare una bustina di zafferano e lasciare per qualche minuto.

☕ Se necessario si può passare la crema con il mixer per ottenere la consistenza che più piace, morbida o con i pezzettini.

☕ Unite lo zafferano alla vellutata preparata e mescolate bene il tutto. Grattugiate del formaggio Parmigiano e aggiungetene un cucchiaio. Infine, aggiungete un cucchiaio di olio extravergine d’oliva a crudo, alcune foglioline di rosmarino fresco e servite.

 

Tratto da “Blister” – il magazine del Policlinico per curare l’attesa

 

Powered by WPeMatico

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...